]> CRG : INTERVISTA: GABRIEL BORTOLETO

CRG-2013.jpg

INTERVISTA: GABRIEL BORTOLETO
E’ tra i giovani più veloci e interessanti attualmente in attività nel karting internazionale e fin dalla 60 Mini ha legato il suo nome a CRG

Il brasiliano Gabriel Bortoleto è cresciuto nel karting di vertice con i colori CRG: prima con il team Gamoto nella categoria 60 Mini, poi dal 2017 il passaggio come pilota ufficiale CRG nel Factory team in OK Junior.

Questo il profilo, in breve, di uno dei piloti più interessanti in attività nel karting di vertice a cui chiediamo, per prima cosa, di tracciare il bilancio della sua stagione: “Sono molto contento del lavoro svolto quest’anno con il team e dei risultati ottenuti. Abbiamo fatto molte gare e test, sono cresciuto tanto come pilota e ho imparato tanto dal punto di vista tecnico. Per quanto riguarda i risultati, sono salito tante volte sul podio e ho ottenuto due piazzamenti molto prestigiosi: il 3° posto al Campionato del Mondo e al Campionato Europeo OKJ. Siamo stati competitivi durante tutta la stagione e su ogni pista, per questo devo davvero ringraziare tutto lo staff tecnico CRG e la TM, che ci ha dato un ottimo supporto per la parte motoristica.”

Parlaci del tuo rapporto con CRG, iniziato già con la 60 Mini.
“Il mio rapporto con CRG e con Giancarlo Tinini è speciale. Quando sono venuto in Europa per correre in kart proseguendo l’esperienza iniziata in Brasile, con la mia famiglia abbiamo scelto CRG perché è una delle aziende tecnicamente più all’avanguardia e organizzate. Nella 60 Mini ho corso con il team Gamoto, che ha una relazione diretta con la Factory CRG e dall’inizio del 2017 sono passato nel team ufficiale nella categoria OK-Junior. Già lo scorso anno abbiamo avuto alcuni risultati positivi come il podio a Sarno nel Campionato Europeo, ma quest’anno grazie alla maggiore esperienza e affiatamento con il team, siamo stati costantemente competitivi. Uno degli aspetti importanti che questa fase nel karting mi deve dare, se penso al futuro della mia carriera, è quello di imparare quanto più possibile dal punto di vista tecnico e della guida. E da questo punto di vista, in CRG l’aspetto formativo è molto forte perché proviamo molte soluzioni tecniche, abbiamo strumenti per l’analisi dati e uno staff di altissimo livello. Non è un caso, penso, che piloti come Verstappen siano cresciuti proprio in CRG.”

Quali sono i tuoi obiettivi per il 2019?
“Ho già debuttato nelle ultime due gare di WSK 2018 in OK proprio per preparare la stagione 2019: il feeling è stato subito eccellente così come la velocità. Sono entusiasta per questa nuova sfida e lavoreremo al meglio durante l’inverno per preparare la nuova stagione."

Quale consiglio puoi dare a un giovane che si avvicina al karting internazionale?
“Devi essere pronto a fare molti sacrifici e quindi la determinazione e l’impegno sono fondamentali: io sono venuto in Italia, ho cambiato il mio modo di frequentare la scuola e non posso fare molte cose che fanno i ragazzi di 13 anni. La competizione è molto alta e serve una dedizione completa. La stagione internazionale impegna davvero tanto e quando sei in un team ufficiale la pressione è costante. Ma è uno sport fantastico, che ti consente di tirare fuori ogni tua risorsa e di maturare molto. Il karting se si vuole ambire a un futuro da professionista nelle corse è un passaggio obbligatorio, è la scuola più importante.”

Gabriel Bortoleto ha disputato nel 2018 una stagione in OKJ conquistando il 3° posto sia nel Campionato Europeo CIK-FIA, sia nel Campionato del Mondo.

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
13 Febbraio 2019

Nella foto: Gabriel Bortoleto (Ph. CRG Press).