]> CRG : Ultime Notizie #2

CRG-2013.jpg

INTERVISTA: PEDRO HILTBRAND
Con CRG è cresciuto nel karting ed è diventato Campione del Mondo nel 2016 nella categoria OK e KZ2. Poi un anno di break e il ritorno nel 2018.

Il nome di Pedro Hiltbrand, spagnolo nato a Blanes (Girona) nel maggio del 1996, nel karting internazionale è legato in modo stretto a CRG, la factory con la quale ha corso per molte stagioni vincendo il titolo Mondiale della OK nel 2016, oltre alla International Super Cup KZ2 e il Campionato Europeo OK.

In cerca di nuovi stimoli nel 2017 ha fatto un’esperienza diversa, ma all’inizio del 2018 è “tornato a casa” con il Racing team di CRG, come lui stesso ha dichiarato:

“La sensazione che ho provato all’inizio del 2018 è esattamente quella di un ritorno a casa, in un ambiente dove ti senti a tuo agio e in grado di esprimerti al meglio. Il Karting è tutto per me e CRG occupa una parte importante della mia vita: per me è come una famiglia. Per il mio carattere le relazioni umane sono molto importanti e qui ho trovato sempre il miglior contesto tra professionalità e relazioni con le persone chiave, a partire da Giancarlo Tinini e i responsabili tecnici del Racing Team. Oltre agli aspetti tecnici per i quali CRG è una garanzia assoluta, il contesto lavorativo e umano è un grande valore aggiunto.”

Ci fai un bilancio della tua stagione?
”Il bilancio è positivo nonostante i risultati non siano stati quelli che ci aspettavamo. La fortuna non è stata con noi, ma fin dalla prima gara ho ritrovato subito il feeling con il materiale tecnico e con la squadra, e le mie prestazioni penso che siano sempre state eccellenti. In OK abbiamo fatto molti podi e ottenuto il 3° posto nel Campionato Europeo e in KZ siamo stati come sempre molto forti.”

Qual è stato il momento più bello e quello più difficile del 2018?
”Il momento più bello è stato la prima gara della stagione ad Adria: tornare a lavorare con il Racing Team e ottenere subito la pole è stata una bella sensazione. Il momento più difficile, invece, senza dubbio è stato Salbris nella prima prova dell’Europeo KZ quando ho rotto il motore dopo 16 giri in testa alla gara.”

Ci parli del tuo rapporto con CRG?
”Il personale di CRG e la famiglia Tinini per me sono stati una seconda famiglia e con molti ragazzi del Racing Team ho un rapporto di amicizia molto stretto. Dal punto di vista tecnico, invece, il numero di vittorie internazionali che ha ottenuto CRG nella sua storia sono un dato incredibile, così come il numero di piloti importanti che hanno corso qui. Tutto questo perché c’è una grande visione tecnica e organizzativa e fare parte di questo marchio è un grande onore per me.”

Quali consigli puoi dare a un giovane che si avvicina al karting?
”Se l’obiettivo è correre nelle gare internazionali ci sono due fattori importanti: scegliere il team giusto con un’organizzazione tecnica adeguata e avere le giuste motivazioni. La parte tecnica ha un ruolo importante perché è necessario disporre del miglior materiale a questo livello di competizione, ma anche di uno staff professionale che sia in grado di supportare il giovane nella propria crescita e formazione. L’altro aspetto importante è quello motivazionale: bisogna credere in se stessi, non mollare mai, perché non sarà un percorso facile e la competizione è altissima. La “testa” e la motivazione saranno importanti quanto il talento e il materiale tecnico. Infine, non trascurare mai la scuola per il karting e per qualsiasi sport.”

Pedro Hiltbrand nel 2019 disputerà la sua sesta stagione con i colori CRG e tra i suoi obiettivi principali punta a una grande stagione in KZ.

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
8 Febbraio 2019

Nella foto: Pedro Hiltbrand (Ph. Sportinphoto).

 

CRG-2013.jpg

IL BILANCIO DI GIANCARLO TININI
L’analisi e le prospettive del patron di CRG sui temi sportivi, commerciali e tecnici.

Con la chiusura del 2018 e l’inizio del nuovo anno è tempo di bilanci in casa CRG e il primo argomento che affrontiamo con il presidente Giancarlo Tinini riguarda l’analisi della scorsa stagione agonistica:

“Siamo soddisfatti della competitività che i nostri piloti, sia del Racing Team, sia dei team esterni, hanno dimostrato nelle gare internazionali. In KZ abbiamo vinto il Campionato Europeo CIK-FIA con Jorrit Pex, così come abbiamo avuto un’eccellente stagione in OK Junior con Bortoleto (3° nel Campionato del Mondo e nel Campionato Europeo) e altri giovani del Racing Team. In OK abbiamo avuto più alti e bassi, ma anche in questa categoria la stagione si è chiusa con alcuni risultati importanti, tra cui il 3° posto nel Campionato Europeo con Hiltbrand. Rimane un po’ il rammarico per quanto accaduto nelle qualifiche del Campionato del Mondo KZ in Belgio, dove De Conto si è fermato per la rottura di un manicotto dell’acqua e ha causato l’uscita anche di Hiltbrand. Un episodio sfortunato che ha costretto entrambi a partire indietro nelle manche e ha condizionato il risultato finale. Riguardo De Conto, va detto anche che ha vinto il Campionato Europeo KZ in pista, ma un provvedimento molto discutibile dei commissari l’ha privato di un successo meritato. Ma a prescindere dai singoli episodi, il bilancio complessivo nel settore Racing è positivo soprattutto per i risultati e i feedback che i nostri team esterni e i vari clienti ci hanno fornito sui nuovi telai che abbiamo presentato con le ultime omologazioni FIA.”

CRG-2013.jpg

A proposito di telai, ci può dare una panoramica dell’offerta CRG per il settore Racing?
“In KZ il nostro modello standard di riferimento è il telaio Road Rebel, che abbiamo affinato per le gomme attualmente in uso e che si è confermato veloce su tutti i tipi di circuiti. È un telaio che richiede poche regolazioni, intuitivo e che ha grande efficienza in frenata e in percorrenza di curva, fattori importanti nelle classi Shifter. Sempre in KZ abbiamo fatto un ottimo lavoro anche con il modello KT4 che, in alcune condizioni di pista, si è rivelato un’alternativa efficace. Nelle categorie Direct Drive, invece, il nostro modello standard e più venduto è il telaio KT2, che offre una grande versatilità adattandosi bene a tutte le tipologie di gomme. In questo segmento di mercato, siamo molto soddisfatti anche dei riscontri che ci ha fornito il telaio Heron, particolarmente efficace con pneumatici medio duri e piste scivolose: offre al pilota un grande feeling, sia in frenata, sia nei cambi di direzione e ha un ottimo bilanciamento generale. È un telaio che può fare la differenza.”

Quali sono i programmi e le strategie agonistiche in chiave 2019?
“La novità più importante per il reparto corse di CRG sarà l’utilizzo della struttura e delle risorse della Maxter per gestire internamente i motori. Nelle ultime stagioni abbiamo utilizzato un service esterno noleggiando i motori e a prescindere dalle prestazioni, ci è mancato il fatto di conoscere le caratteristiche tecniche dei singoli motori per avere un quadro tecnico completo del nostro lavoro durante i weekend di gara. Questa scelta ci consentirà di avere un servizio più personalizzato. Abbiamo deciso anche di ridurre il numero delle gare per concentrarci al meglio sugli eventi FIA e sui relativi test, così come gestiremo meno piloti per offrire loro un migliore servizio tecnico. Queste scelte ci consentiranno anche di seguire meglio i nostri dealer e team esterni in mercati ed eventi importanti dal punto di vista commerciale.”

Parlando di Campionati FIA Karting, quale opinione ha sull’operato della Federazione Internazionale?
“A livello organizzativo e di promozione dei singoli eventi, non vedo grandi differenze e novità rispetto al passato. Posso solo evidenziare come molte piste che ospitano eventi FIA internazionali non offrano servizi e strutture adeguati. Ho suggerito anche di evitare le lunghe file per punzonare il materiale tecnico, che sono una grande perdita di tempo e ho delle riserve sul divieto annunciato di scaldare i motori all’interno del paddock: forse si doveva trovare una soluzione transitoria identificando alcuni spazi e tempi consentiti. Quello che mi preme di più, invece, è la visione che la FIA deve avere per il karting a livello generale in prospettiva. In primo luogo, deve sostenere il concetto che le gare internazionali siano assegnate solo ai paesi che promuovono le categorie internazionali (OK-OKJ, oltre alle classi KZ) e fare ogni azione utile nei confronti delle ASN Nazionali perché promuovano nei loro campionati i motori e telai omologati a livello internazionale. Non è accettabile che ASN come Francia, Spagna e la stessa Italia assegnino titoli nazionali a campionati monomarca di motore, privi di omologazione FIA. In secondo luogo, ho avuto modo di discutere con Felipe Massa l’idea di riportare i Campionati del Mondo Karting su più prove e ridurre a un solo evento i Campionati Europei: questo format sarebbe più funzionale per promuovere il kart e trova il nostro pieno appoggio. Infine, la Federazione Internazionale deve fare politiche concrete per il contenimento dei costi.”

Quali interventi può suggerire per affrontare il tema dei costi?
“In primo luogo, basterebbe affrontare le singole voci di spesa di un weekend di gara, dai costi dei ticket delle prove libere, al costo benzina, gomme e iscrizioni: ogni singola voce presa da sola non sembra significativa, ma per un team a fine anno ognuno di questi valori di spesa è impressionante. Dobbiamo seriamente prendere in considerazione anche la riduzione dei giorni di gara perché così si agirebbe in modo concreto sulla riduzione dei costi di personale tecnico, hotel e logistica. E con ogni probabilità gare meno costose e impegnative riporterebbero negli eventi FIA molti team che hanno lasciato il karting internazionale a favore di altri eventi.”

CRG-2013.jpg

Parlando dell’azienda CRG, quali ritiene i punti di forza che vi distinguono?
“La continua ricerca della qualità è la parola chiave del nostro processo di produzione. Abbiamo un controllo severo e all’avanguardia in tutte le fasi e realizziamo quasi tutti i componenti internamente, proprio per avere tutto sotto la nostra responsabilità. Da quest’anno anche la verniciatura dei telai la realizziamo internamente e aggiorniamo costantemente le tecnologie e i macchinari in tutti i reparti. Questa filosofia per noi è trasversale su ogni linea di prodotto, dal Racing al Rental.”

Parlando di Rental Kart, CRG è stata tra le prime aziende a investire sull’elettrico.
“Crediamo molto in questo mercato e il nostro modello E-Drenaline è frutto di una partnership tecnologica con l’azienda Linde, leader di settore per quanto riguarda i motori elettrici. Con la nostra gamma elettrica abbiamo maturato un know-how di altissimo livello e un vantaggio significativo su molti competitor. Ma abbiamo una gamma completa e di alto livello anche nel settore dei motori a scoppio tradizionali, dove siamo presenti con 6 modelli, dal Mini al Centurion 390cc. Abbiamo ideato anche il format agonistico del Rental Kart World Contest, che consente alle nostre piste partner di organizzare eventi e campionati i cui vincitori possono prendere parte a un importante meeting Endurance internazionale. Quest’anno abbiamo avuto team dalla Cina, Messico e molti paesi Europei. Infine, sosteniamo questo mercato strategico anche con operazioni commerciali personalizzate, che includono le permute e i leasing.”

Il concetto della gamma completa è sempre stato un segno identificativo di CRG.
“Sì e oggi possiamo affermare con orgoglio di poter soddisfare ogni richiesta di nostri clienti, dal kart Puffo per muovere i primi passi, al kart promozionale come la serie motorizzata Briggs & Stratton, fino alle gamme Racing e Rental, che sono tra le più complete sul mercato.”

Quali sono gli obiettivi 2019 di CRG?
“Abbiamo annunciato nei giorni scorsi nuovi inserimenti nella nostra società per il mercato americano (CRG Nordam), dove ci siamo posti obiettivi ambiziosi sia nel settore Racing, sia Rental, così come abbiamo attivato iniziative per sostenere meglio la nostra presenza in Asia e in alcuni paesi Europei. Sosteniamo programmi specifici anche nel settore Rental, promozionale e giovanile. Infine, a dicembre del prossimo anno mi piacerebbe tornare a commentare la conquista di un Campionato del Mondo che quest’anno ci è sfuggito dopo tanti anni di successi consecutivi: sono certo che abbiamo sia i mezzi tecnici, sia i piloti in grado di lottare per questo obiettivo.”

Parlando di piloti, al brand CRG sono legati nomi come Hamilton a Verstappen. Chi vede tra gli attuali piloti in grado di intraprendere una carriera da professionista?
“Tra i giovani Bortoleto ha sicuramente delle potenzialità. È un attaccante, è veloce e maturo: penso che potrà fare molto bene. Anche Bradshaw è molto veloce e credo che la KZ2 possa adattarsi bene al suo stile di guida aggressivo. Trulli ha disputato la sua prima stagione internazionale e per lui sarà importante consolidare l’esperienza maturata. In questo processo il supporto e l’esperienza del padre lo aiuteranno molto. Restando tra i più giovani, nella prossima stagione mi aspetto molto anche da Scionti, così come da Haverkort, che ha fatto molto bene con il team Zanardi nell’anno del debutto in OK.”

CRG-2013.jpg

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
30 Gennaio 2019

Nelle foto: Giancarlo Tinini e Felipe Massa, Presidente FIA Karting, Cunaphoto; 2) Telai CRG nel 2018; 3) Verniciatura telai in CRG; 4) CRG Factory.

 

CRG-2013.jpg

AUTOEUROPEO GESTIRÀ UN TEAM MINI KART CON CRG
Per la stagione 2019 si consolida la partnership tra CRG e il team piemontese

La collaborazione tra Autoeuropeo Motorsport di Massimo Bosetto e CRG, iniziata quest’anno con l’attività della squadra piemontese nei Trofei X30 Nazionali e Internazionali, nel 2019 si amplierà anche con un programma dedicato alla categoria Mini.

A coordinare la squadra giovanile è stato chiamato Nicola Rosso, tecnico di grande esperienza nel karting Internazionale e nelle classi giovanili. La collaborazione tra Autoeuropeo e CRG sul programma Mini sarà molto stretta dal punto di vista tecnico e l’obiettivo delle parti è quello di creare un team di riferimento in questa strategica categoria.

I programmi agonistici per la categoria Mini prevederanno la presenza del team a tutti i principali eventi WSK e al Campionato Italiano, oltre che nei campionati X30 Iame. L’attività di Autoeuropeo nel settore giovanile si estenderà anche alla categoria OK Junior e proseguirà con il consolidato programma in tutte le categorie X30.

Per maggiori informazioni sui programmi di Autoeuropeo Motorsport è possibile contattare il team ai seguenti contatti:autoeuropeomotorsport@gmail.com - 339 232 2506

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
22 Dicembre 2018

Nella foto: da sinistra, Massimo Bosetto e Nicola Rosso.

 

CRG-2013.jpg

CRG CONFERMA ENZO TRULLI (OKJ) E GABRIEL BORTOLETO (OK)
Il Racing Team di CRG ha annunciato due importanti piloti della line up 2019 e i programmi sportivi per la prossima stagione.

CRG ha ufficializzato due nuovi tasselli della propria line up piloti 2019: Enzo Trulli è stato annunciato per la categoria OK Junior e Gabriel Bortoleto per la OK. Per entrambi i piloti si tratta di una conferma tra le fila del Racing Team di CRG, che sottolinea la volontà di dare continuità al positivo lavoro svolto insieme.

Enzo Trulli, 14enne, figlio dell’ex F1 Jarno che lo segue come coach in pista, si appresta a disputare la sua 2ª stagione in OK Junior dopo aver ben impressionato con una costante crescita nel suo anno del debutto nel karting internazionale. Per lui sono arrivate due vittorie nel 2018 (nel Trofeo Margutti e nel DKM a Lonato), ma soprattutto tanta esperienza da sfruttare nel suo secondo anno nella OK Junior.

CRG-2013.jpg

Il rapporto tra Gabriel Bortoleto e CRG, invece, è ancora più consolidato se si pensa che il giovane brasiliano si è formato nella 60 Mini con un team esterno di CRG e da ben 2 stagioni è protagonista della OK Junior con il Factory Racing Team. Per lui lo scorso anno sono arrivati molti risultati di rilievo, tra cui il 3° posto nel Campionato Europeo e il 3° posto nel Campionato del Mondo. Già nelle ultime due gare della stagione in WSK, Gabriel ha preso le misure alla categoria OK mettendosi subito in evidenza. Per lui nel 2019 è previsto un programma completo in OK nelle gare FIA e non è escluso un impegno anche con la categoria KZ2, che verrà definito dopo un programma di test previsti a inizio anno.

Trulli e Bortoleto si uniscono ai già confermati Paolo De Conto in KZ, Pedro Hiltbrand (KZ e OK), ai fratelli Luyet in KZ2 e al francese Théophile Naël nella OKJ. Nelle prossime settimane saranno ufficializzati ulteriori piloti per i quali si stanno definendo alcuni dettagli contrattuali, ma l’obiettivo è comunque quello di limitare il numero complessivo rispetto alla passata stagione.

CRG ha annunciato anche una razionalizzazione dei programmi agonistici, con l’obiettivo di rendere l’attività del proprio reparto corse più funzionale alle esigenze aziendali. L’obiettivo 2019 sarà di concentrarsi sugli eventi FIA (Campionati Europei e Campionati del Mondo), che hanno il ruolo di promuovere il karting e rappresentano il confronto tecnico più autorevole, mentre si ridurrà notevolmente la presenza negli eventi internazionali secondari, che penalizzano in qualche modo l’attività dei Campionati Nazionali e non hanno un ritorno strategico in termini tecnici e di immagine. Su questi temi CRG ha più volte cercato di portare l’attenzione degli addetti ai lavori e dell’autorità sportiva internazionale per limitare gli appuntamenti del calendario internazionale, ma purtroppo anche nel 2019 questa tipologia di gare saranno più di 25. Razionalizzare gli impegni del Racing Team, per CRG significherà anche creare lo spazio e le modalità per offrire una migliore assistenza ai propri clienti e team partner impegnati nei Campionati Nazionali e nei trofei monomarca di maggior rilevanza commerciale.

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
20 Dicembre 2018

Nelle foto: 1) Enzo e Jarno Trulli; 2) Gabriel Bortoleto.

 

CRG-2013.jpg

TONY TESORO SI UNISCE A CRG NORDAM
Il tecnico ha assunto il ruolo di "Race Team and Sales management"

CRG Nordam, la società che si occupa del mercato americano per il brand CRG, ha annunciato l’ingresso nel proprio organigramma a partire dal mese di Dicembre di Tony Tesoro.

Tecnico di pista e manager di grande esperienza, Tony da 3 anni collaborava da esterno con CRG ricoprendo ruoli anche nei programmi in Europa, oltre a seguire molte iniziative commerciali e alcuni piloti, tra cui Tyler Maxson.

CRG-2013.jpg

Questo accordo evidenzia come per CRG il mercato Americano e l’attività di CRG Nordam siano strategiche e quanto si intenda investire nel medio termine per avere una presenza sempre più qualificata ed efficiente in questo mercato. Tony Tesoro assumerà il ruolo di team manager del Racing team di CRG Nordam e sarà impegnato sulle piste dei principali eventi SKUSA fornendo supporto tecnico anche ai team partner.

Contestualmente, si occuperà del settore commerciale sviluppando sia la rete di dealer per il settore Racing, sia promuovendo la linea di Kart Rental CRG. L’esperienza e la professionalità di Tony Tesoro rappresentano una garanzia per i clienti CRG e le ambizioni di crescita del marchio Italiano negli USA.

Per contattare direttamente Tony Tesoro è possibile scrivere a: tony@kartcrg-nodam.com

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
18 Dicembre 2018

Nelle foto: Tony Tesoro.

 

CRG-2013.jpg

CRG CON DE CONTO SUL PODIO DI MACAO IN KZ
Nel “Macau International Kart Grand Prix” Paolo De Conto conquista la seconda posizione, Pedro Hiltbrand costretto al ritiro dopo un inizio eccellente.

L’evento conclusivo della stagione sul Kartodromo de Coloane a Macao ha esaltato ancora una volta i colori CRG in KZ con una bella prestazione conclusa sul podio per Paolo De Conto, con Pedro Hiltbrand altrettanto grande protagonista ma sfortunato in finale.

Nel “Macau International Kart Grand Prix” è stato Hiltbrand a farsi valere subito nelle prove di qualificazione con il miglior tempo, con De Conto autore del secondo tempo del proprio gruppo. Insomma tutti e due i piloti CRG protagonisti fin dall’inizio, così come nelle due manches iniziali con doppia vittoria di Hiltbrand e un quarto e un quinto posto di De Conto. La terza manche ha visto invece un ritiro per Hiltbrand mentre De Conto andava a cogliere un bel secondo posto.

CRG-2013.jpg

Ancora in Prefinale i due portacolori della CRG si sono fatti valere con una perentoria vittoria di De Conto (con giro più veloce) davanti a un altrettanto eccellente Hiltbrand. In Finale l’arrivo della pioggia ha creato invece qualche problema: De Conto al via ha perso la prima posizione ma ha mantenuto il secondo posto fin sul traguardo dei 20 giri della gara, mentre Hiltbrand è scivolato un po’ indietro fino ad essere costretto al ritiro dopo i primi 8 giri. Sul primo gradino del podio è salito Marco Ardigò, con Paolo De Conto al secondo posto e Luca Corberi al terzo.

CRG-2013.jpg

Tutti i risultati nel sito https://racehero.io/events/2018-macau-international-kart-grand-prix/results

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
10 Dicembre 2018

Nelle foto: 1) Il podio KZ a Macao con Paolo De Conto (a sinistra) autore del secondo posto; 2) Paolo De Conto e Pedro Hiltbrand a Macao; 3) Pedro Hiltbrand.

 

CRG-2013.jpg

PRESENTATA LA 24 HOURS OF ITALY 2019
L’evento si svolgerà sul circuito di Adria il 30 e 31 Marzo e sarà trasmesso in diretta streaming. Sono attese 40 squadre provenienti a tutto il mondo.

CRG ha svelato i piani organizzativi della 24 Hours of Italy 2019, l’evento Endurance tra i più prestigiosi e attesi del panorama internazionale che si disputerà con kart CRG Centurion 390cc sulla pista di Adria il 30 e 31 Marzo.

La grande novità dell’edizione 2019 sarà la lunghissima diretta streaming, di circa 28 ore, che sarà prodotta per diffondere le immagini dal circuito con il commento dello speaker ufficiale, le classifiche e le interviste dei protagonisti.

Le immagini saranno live a partire dalla Drivers Parade del mattino di sabato fino alla cerimonia di premiazione di domenica pomeriggio e saranno trasmesse dalla piattaforma web e sulla pagina ufficiale Facebook di CRG, in modo che ogni pilota possa a propria volta condividere la diretta anche sui propri canali social.

La visibilità per i team a livello mondiale sarà senza precedenti. Per quanto riguarda il format di gara e il circuito, dopo il grande successo del 2018 tutti gli aspetti vincenti dal punto di vista organizzativo sono stati confermati. I kart utilizzati in gara saranno i CRG Centurion 390cc, tutti nuovi e gestiti in pista dal reparto corse di CRG.

Confermato anche il circuito di Adria, considerato in modo unanime dai piloti e team manager la miglior location al mondo per una gara così impegnativa, sia per l’eccezionale impianto di illuminazione e il tracciato di ultima generazione, sia per i servizi che offre, come i box in muratura, le camere di hotel sul rettilineo principale (ogni team avrà diritto alla prenotazione di una camera) e la direzione gara con oltre 20 telecamere per tenere la gara sempre sotto controllo. Il circuito di Adria è una delle piste più prestigiose del karting internazionale, sede di molte gare di WSK e di Campionato Europeo.

Lo staff dell’organizzazione si attende circa 40 equipaggi provenienti da tutto il mondo, incluso il Centro e Sud America e la Cina. Dal punto di vista sportivo il regolamento sarà molto libero in termini di strategie e saranno previste due categorie: la Pro per le squadre più competitive e la Silver Cup per gli equipaggi di estrazione più amatoriale.

Le iscrizioni si apriranno il 17 Dicembre e si chiuderanno al raggiungimento dei 40 posti disponibili. Il costo di iscrizione all’evento è stato fissato in Euro 2.300,00 + IVA.
Per maggiori informazioni è possibile contattare la Segreteria Organizzativa: +39.0309912604 - crg@kartcrg.com

Informazioni utili

Data: 30-31 Marzo 2019
Circuito: Adria (RO) - www.adriaraceway.com
Hotel: ogni team avrà diritto a una camera in circuito (prenotazione presso CRG)
Box: ogni box ospiterà 2 team e saranno in muratura con porta scorrevole, monitor dei tempi, tavoli e lettini
Format dell'evento: 1H di prove libere al mattino, 10’ di qualifiche e 24H di gara con partenza alle ore 14.00 di sabato
Prove libere extra: 1H - Venerdì 29 dalle 18:00 alle 19:00
Diretta streaming: on line su kartcrg.com e sulla pagina Facebook (CRG Factory). Le immagini saranno trasmesse a partire dalla "driver parade" del sabato fino al podio di domenica per circa 28 ore, con momento e classifiche sempre aggiornate.
Team: da 4 a 8 piloti
Licenze da pilota ammesse: licenza karting nazionale o internazionale, rilasciata da una ASN membro della FIA
Piloti senza licenza: dovranno avere una visita medica e richiedere in pista la tessera ACI Italiana. Per chi fosse sprovvisto di certificato medico, sarà possibile prenotare la visita medica in pista.
Premiazione: Top 3 della Classifica Pro e Top 3 della classifica Silver
Tassa iscrizione: Euro 2.300,00 + IVA – scheda on line dal 17 Dicembre sul sito kartcrg.com

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
6 Dicembre 2018

Scarica il PDF per l'iscrizione alla gare

Scarica il PDF per i servizi extra

Scarica il PDF regolamento

 

CRG-2013.jpg

A GINEVRA PREMIATI I PILOTI CRG PER LA STAGIONE CIK-FIA 2018
Nella cerimonia di premiazione dei Campioni FIA Karting a Ginevra festeggiati Jorrit Pex, Fabian Federer e Gabriel Bortoleto per i risultati ottenuti nella stagione 2018.

Alla premiazione FIA Karting 2018 di Ginevra sono stati tre i piloti CRG festeggiati per i loro risultati nella stagione agonistica: Jorrit Pex, vincitore del Campionato Europeo KZ, Fabian Federer, terzo nel Campionato del Mondo KZ e nel Campionato Europeo KZ, e il giovane Gabriel Bortoleto, terzo nel Campionato del Mondo e nel Campionato Europeo OK-Junior.

Con la partecipazione del Presidente FIA Jean Todt, del Segretario Generale FIA dello Sport Peter Bayer, del Presidente CIK-FIA Felipe Massa, del dimissionario Vice Presidente Kees van de Grint, del Promoter James Geidel, la cerimonia di premiazione dei Campioni FIA Karting a Ginevra ha così onorato i protagonisti della stagione 2018 e i piloti CRG Jorrit Pex, Fabian Federer e Gabriel Bortoleto che hanno contribuito ad arricchire il palmares della casa italiana a conclusione di una stagione certamente positiva.

CRG-2013.jpg

Fra i migliori risultati ottenuti nelle gare internazionali CIK-FIA sono da ricordare anche quelli ottenuti da Emilien Denner (Kalì-Kart), terzo nel Campionato Europeo KZ2, Pedro Hiltbrand, terzo nel Campionato Europeo della categoria OK, Callum Bradshaw, sesto nel Campionato del Mondo OK, Paolo De Conto, quinto nel Campionato del Mondo KZ davanti a Jorrit Pex e quinto nel Campionato Europeo KZ, e Gaetano Di Mauro quarto nell’International Super Cup di KZ2.

CRG-2013.jpg

Questi i migliori risultati ottenuti nella top-ten dai piloti CRG nella stagione CIK-FIA 2018:

Campionato del Mondo KZ
3. Fabian Federer (SRP Racing Team – CRG/TM Racing/LeCont)
5. Paolo De Conto (CRG SpA – CRG/TM Racing/LeCont)
6. Jorrit Pex (CRG Holland – CRG/TM Racing/LeCont)

International Super Cup KZ2
4. Gaetano Gomes Di Mauro (CRG SpA – CRG/TM Racing/LeCont)

Campionato del Mondo OK
6. Callum Bradshaw (CRG SpA – CRG/TM Racing/Bridgestone)
9. Olin Galli (CRG SpA – CRG/Parilla/Bridgestone)

Campionato del Mondo OK-Junior
3. Gabriel Bortoleto (CRG SpA – CRG/TM Racing/Vega)

Campionato Europeo KZ
1. Jorrit Pex (CRG Holland – CRG/TM Racing/LeCont)
3. Fabian Federer (SRP Racing Team – CRG/TM Racing/LeCont)
5. Paolo De Conto (CRG SpA – CRG/TM Racing/LeCont)
8. Pedro Hiltbrand (CRG SpA – CRG/TM Racing/LeCont)

Campionato Europeo KZ2
3. Emilien Denner (CRG SpA – Kalì-Kart/TM Racing/LeCont)

Campionato Europeo OK
3. Pedro Hiltbrand (CRG SpA – CRG/TM Racing/Bridgestone)

Campionato Europeo OK-Junior
3. Gabriel Bortoleto (CRG SpA – CRG/TM Racing/Vega)

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
5 Dicembre 2018

Nelle foto: 1) Gabriel Bortoleto festeggiato dal Presidente CIK-FIA Felipe Massa per il suo terzo posto nel Campionato del Mondo OK-Junior; 2) Jorrit Pex, Campione Europeo KZ; 3) A destra Fabian Federer, terzo nel Campionato Europeo KZ, insieme a Patrik Hajek Campione Europeo (al centro) e a Rick Dreezen (a sinistra), secondo classificato. Ph. Sportinphoto e KSP

 

CRG-2013.jpg

TRIONFO CRG A VENDRELL PER LA COPPA DEI CAMPIONI
In Spagna podio tutto CRG in KZ2 con De Conto, Gil e Cunati. Hiltbrand si piazza quarto dopo una gran rimonta. Vittorie CRG anche nella Junior con Pons e nella Senior con Carenini.

E’ stato un trionfo CRG alla 18ma Coppa dei Campioni Karting a Vendrell, con un podio KZ2 tutto per i portacolori della casa italiana con Paolo De Conto, Carlos Gil e Simone Cunati nelle prime tre posizioni, oltre al quarto posto di Pedro Hiltbrand conquistato al termine di una spettacolare rimonta.

In KZ2 ad annunciarsi fra i mattatori in Spagna ci aveva provato Hiltbrand, con un avvio subito velocissimo e il miglior tempo in prova proprio davanti a De Conto, ma il pilota spagnolo in Prefinale è stato costretto alla 13ma posizione a seguito di una toccata proprio con De Conto.

CRG-2013.jpg

Nella finale anche Cunati si è proposto fra i maggiori protagonisti andando inizialmente in testa alla gara, poi però è stato De Conto a prendere il sopravvento ed a vincere, con Gil risalito in seconda posizione, mentre Cunati ha chiuso terzo. Hiltbrand da parte sua è stato autore di eccezionale rimonta conclusa in quarta posizione, sancita anche dal giro più veloce della gara. I colori CRG hanno monopolizzato praticamente la classifica finale ben oltre la top ten, con Miguel Molina sesto, Miguel Novel settimo, Aleix Barrabeig nono, Filippo Berto decimo, e poi a seguire Alejandro Fleta 11mo, Marc Lopez 12mo, Alvaro Lleonart 13mo, Toni Forne 14mo.

CRG-2013.jpg

Il successo pieno di CRG a Vendrell è stato arricchito anche dalle vittorie nella Junior e nella Senior. Nella X30 Junior a conquistare la vittoria è stato Lucas Pons, con il compagno di colori Alejandro Melendez in seconda posizione e Albany Del Valle Vivas in quinta.

CRG-2013.jpg

Nella X30 Senior la vittoria per CRG l’ha ottenuta Danny Carenini (Autoeuropeo), con un podio completato dal terzo posto di Ayrton Fontecha che aveva realizzato la pole position in prova. Ottime prestazioni anche per gli altri piloti CRG, con Umberto Altea quarto, Javier Sagrera quinto, Arnaud Malizia ottavo.

Nella Avelin, per i colori CRG Francisco Jose Alvaro si è classificato quarto ed ha preceduto Eric Gené, mentre Raul Domene ha concluso ottavo.

Tutti i risultati nel sito www.cronosystem.es

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
3 Dicembre 2018

Nelle foto: 1) Podio KZ2 a Vendrell; 2) De Conto, Cunati e Gil; 3) Da sinistra, Berto, Finocchi (Modena Kart) e Cunati; 4) Podio X30 Senior con Carenini (al centro) e Fontecha (a destra).

 

CRG-2013.jpg

DENNER E HAVERKORT VICE-CAMPIONI DELLA WSK FINAL CUP
Nella terza e ultima prova della WSK Final Cup ad Adria Emilien Denner (Kalì-Kart) in KZ2 conquista la seconda posizione della classifica generale, così come Kas Haverkort (Zanardi) nella OK.

Conclusione positiva per Emilien Denner e Kas Haverkort nella WSK Final Cup al termine della terza e ultima prova disputata sul Circuito di Adria Karting Raceway. In una gara resa difficile dalla pioggia, Denner (Kalì-Kart) e Haverkort (Team Zanardi) hanno conquistato alla fine ambedue il secondo posto in classifica generale rispettivamente in KZ2 e nella OK, cogliendo così un risultato gratificante a conclusione di una stagione dove si sono rivelati entrambi molto competitivi.

Emilien Denner è restato in lizza per il titolo in KZ2 fino all’ultima gara finale di Adria, chiudendo al secondo posto in classifica al termine di una gara condizionata dalla pioggia, dove il pilota francese su Kalì-Kart sotto la bandiera a scacchi ha dovuto accontentarsi dell’ottava posizione. In KZ2 il podio per CRG è riuscito ad ottenerlo invece lo svizzero Jean Luyet, terzo al termine di un buon weekend, mentre Marco Valenti ha concluso nella top-ten dopo un ottimo recupero. Sempre in KZ2 lo spagnolo Marc Oriol Lopez Gutierrez si è piazzato 14mo.

CRG-2013.jpg

Nella OK un ottimo risultato lo ha messo a segno anche Kas Haverkort del Team Zanardi, in recupero dalle prove di qualificazione (31mo) e dalle manches (16mo). In Finale Haverkort ha ancora rimontato fino a piazzarsi al secondo posto, che gli ha consentito di raggiungere la seconda posizione in Campionato.

Nella OK-Junior una penalizzazione di 3 secondi in Prefinale non ha consentito invece ad Alfio Spina di qualificarsi per la Finale. Problemi in Prefinale anche per il cinese Xizheng Huang, Paolo Gallo (Kalì-Kart) e Gregorio Bertocco che non sono rientrati tra i finalisti.

Nella Mini il migliore fra i piloti del Team Gamoto con CRG è stato l’ucraino Oleksander Bondarev, ottimo quinto in Finale, mentre Manuel Scognamiglio si è piazzato 15mo. Una penalizzazione in Prefinale ha impedito invece a Dmitry Matveev del Team Gamoto l’ingresso in Finale, dopo che il pilota russo si era rivelato fra i migliori nelle manches con due secondi posti. In Campionato Matveev si è piazzato 10mo, Bondarev 14mo. Sfortunato il giovane tailandese Enzo Tarnvanichku che ha incontrato difficoltà soprattutto a causa di una qualificazione difficile.

CRG-2013.jpg

Tutti i risultati nel sito www.wskarting.it

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
26 Novembre 2018

Nelle foto: 1) Campionato KZ2: a sinistra Emilien Denner, con Renaudin al centro e Davies a destra; 2) Campionato OK: a sinistra Kas Haverkort, con Travisanutto al centro e Anderruti a sinistra; 3) KZ2 Finale: a destra Jean Luyet, con Renaudin al centro e Davies a sinistra.
Ph. Cunaphoto

 
TUTTE LE NOTIZIE :