]> CRG : Ultime Notizie #42

CRG-2013.jpg

Il pilota inglese di Tinini Group si aggiudica la finale del Campionato del Mondo KF in Bahrein e a sorpresa conquista anche il titolo. Max Verstappen è autore di un incidente in Finale dopo aver dominato per tutto il weekend. Molto veloci anche Felice Tiene e Jordon Lennox-Lamb senza raccogliere però il risultato sperato. Dionisios Marcu costretto al ritiro nella KF Junior.

Sakhir (Bahrein). Incredibile epilogo del Campionato del Mondo KF nella seconda e ultima prova in Bahrein. Il candidato numero 1 e pilota ufficiale CRG Max Verstappen, dopo aver dominato anche in questo weekend, compreso la Prefinale vinta a mani basse, è stato autore di un incidente in Finale proprio con il suo maggior rivale Nicklas Nielsen, e il titolo è stato servito su un “piatto d’argento” ad altri pretendenti.
.

CRG-2013.jpg

E’ JOYNER CAMPIONE IN KF. Il campione olandese, suo malgrado, con il suo incidente a un terzo di gara ha pertanto offerto una grande opportunità altri protagonisti di questo mondiale, e ad emergere alla fine è stato il forte pilota inglese Tom Joyner, su Zanardi-Tm, che con la vittoria in Finale è riuscito ad aggiudicarsi il titolo sul filo di lana su Ben Hanley, ambedue terminati in classifica di campionato a pari punti, ma con Joyner vincitore per la discriminate del miglior risultato.

Non si può non dire che un po’ di delusione nel team CRG ci sia stata, mitigata comunque dal successo di Joyner che con il telaio Zanardi ha portato comunque il titolo in casa Tinini Group, ovvero nella grande famiglia CRG che già da tre stagioni aveva lanciato il pilota inglese nell’olimpo del karting internazionale, di cui ricordiamo con il telaio LH il secondo posto nel Mondiale dello scorso anno con le sue clamorose quattro vittorie a Macao. La vittoria di Tom Joyner premia anche GFR Engines dello scozzese Gordon Finlayson, il preparatore dei motore TM forniti sia al team Chiesa Corse di Tom Joyner e Lance Stroll, che a tutto il team CRG in KF.

VERSTAPPEN, UNA STAGIONE DA APPLAUSI. La stagione di Max Verstappen rimane comunque da applausi, segnata dall’eccezionale record di successi del 2013, con il titolo del Campionato del Mondo in KZ, i due Campionati Europei vinti in due categorie diverse, KZ e KF, il doppio titolo WSK nell’Euro Series in KZ1 e nella Master Series in KZ2. Una stagione da incorniciare questa appena conclusa per il fortissimo pilota olandese, che dal 2014 inizierà una nuova avventura nell’automobilismo, in Formula Renault, per un prosieguo di una carriera destinata senz’altro a raggiungere i maggiori traguardi.

CRG-2013.jpg

BRILLANTI ANCHE TIENE E LENNOX. Il weekend in Bahrein purtroppo non ha premiato neanche gli altri piloti CRG impegnati in quest’ultimo appuntamento del Campionato del Mondo. Felice Tiene è stato anche lui brillantissimo fino alla Finale, con il terzo posto ottenuto in Prefinale alle spalle di Verstappen e Joyner. Nella gara conclusiva Tiene è scattato dalla seconda fila e anche lui in grado di poter ambire al titolo con il ritiro di Verstappen, invece il pilota italiano, dopo pochi giri, è stato tamponato lasciando sul campo le speranze di un bel risultato.

Sorte sfortunata anche per Jordon Lennox-Lamb, alle prese con problemi di setup dopo alcune toccate che hanno compromesso il rendimento del suo telaio. In Prefinale il pilota inglese si era piazzato settimo dopo essersi inserito anche nel gruppo di testa, in Finale ha tagliato il traguardo in 11.ma posizione ma avrebbe potuto ottenere tranquillamente il podio.

DIONISIOS FERMATO DA UN GUASTO TECNICO. In KF Junior Dionisios Marcu ha potuto riscattarsi solamente nel warm-up di inizio giornata, dove si è rivelato protagonista con una strepitosa seconda prestazione assoluta. In gara, in Prefinale, è stato invece costretto al ritiro per un problema tecnico al motore. Peccato perché il pilota romeno era riuscito a ottenere un ottimo set-up per la fase finale della gara.

Il campionato in KF Junior, dopo una prima assegnazione a Leonardo Pulcini è passato nelle mani di Alessio Lorandi per una penalizzazione inflitta al russo Mazepin per un taglio di chicane. La classifica finale non è ancora definitiva in quanto interessata da un appello annunciato da Mazepin.

CRG-2013.jpg

LE INTERVISTE

Euan Jeffery, team manager CRG: “Con tutti i titoli che abbiamo portato a casa quest’anno con Max Verstappen, quest’ultimo appuntamento del Campionato Mondiale possiamo dire che avrebbe rappresentato una ciliegina sulla torta. Comunque dopo la Prefinale eravamo pronti ad ambire ad un bel podio con tutti i nostri piloti. Purtroppo in gara possono accadere anche inconvenienti, come è accaduto, dovuti forse anche alla tensione del risultato in un evento così importante come il Campionato del Mondo. Purtroppo Max si è toccato con Nielsen, e per il nostro pilota è sparita la possibilità di una vittoria in campionato. Possiamo comunque fare i complimenti a Joyner perché alla fine ha vinto bene ed è riuscito a portare casa un titolo per il nostro Gruppo Tinini. Complimenti anche a Chiesa Corse. Per noi è stato un ottimo weekend fino alla Finale, avevamo tutti e tre i nostri piloti davanti, con Verstappen, Tiene e Lennox in grado di lottare per la vittoria e il campionato. Abbiamo dimostrato ancora una volta un’ottima competitività del nostro materiale. In KF Junior ci dispiace che Dionisios non sia riuscito a qualificarsi per la Finale, dopo un weekend disputato sempre in crescita. Ora cominceremo subito a lavorare per un 2014 dove contiamo di ripetere altri successi”.

Max Verstappen: “Siamo stati veloci in tutte le sessioni di prova, la qualifica non è andata benissimo ma poi abbiamo recuperato nelle manche e in Prefinale sono riuscito a partire secondo. La gara l’ho vinta bene, anche se probabilmente non fossi il pilota più veloce in pista, ma mi ha agevolato la battaglia che si era sviluppata alle mie spalle. In Finale ho condotto in testa nei primi due giri, molto buoni, ma poi non avevo abbastanza velocità e Tom mi ha passato. Un giro dopo anche Nielsen ha tentato di sorpassarmi e in uscita dell'ultima curva mi ha toccato, così abbiamo avuto un incidente. Sarebbe stato bello dare l’addio al karting con una vittoria, ma la mia stagione con CRG è stata comunque molto buona e ne sono fiero già così, sono molto contento dei miei risultati e dei titoli vinti anche quest’anno. Ho passato quattro splendidi anni con CRG, è un team fantastico, tutti vanno d'accordo. E’ stata come una seconda famiglia per me”.

Jordon Lennox-Lamb: “Nella prima prova in Inghilterra a PF International ho avuto problemi di motore, qui invece avevo fiducia di poter ottenere un bel risultato, eravamo a posto su tutto, tanto che nel warm-up prima della fase finale ho realizzato il secondo miglior tempo. In Prefinale quando ero secondo mi hanno spinto e ho perso alcune posizioni. In Finale ho cercato di recuperare, ma ho avuto qualche difficoltà, forse le due gomme nuove che ho montato non hanno offerto la resa che speravo. Come CRG non abbiamo vinto il titolo, ma quantomeno è stato vinto da un brand del nostro Gruppo.”

Felice Tiene: “Il mio Campionato del Mondo è stato un po’ compromesso nella prima prova a PFI in Inghilterra, per problemi di motore. Qui in Bahrein, con il cambio del motore in TM, la situazione è subito cambiata. Sono stato sempre protagonista e fra i più veloci. Con il terzo posto in Prefinale, pensavo di potermela giocare in Finale, dove fra l’altro con l’uscita di scena di Max Verstappen, anche io avrei potuto aggiudicarmi il Campionato del Mondo visto che avevo più punti di Tom Joyner. Purtroppo sono stato vittima di un incidente, ma ha vinto uno di noi, quindi va bene anche così.”

Dionisios Marcu: “Dopo la prima prova in Inghilterra, dove avevamo avuto tanti problemi, di gomme e anche di motore, qui in Bahrein invece le cose sono migliorate ed abbiamo raggiunto un buon livello di competitività Nel warm-up del mattino ho anche fatto segnare il secondo miglior tempo assoluto, quindi ero molto veloce. In Prefinale però si è rotta una lamella del motore e mi sono dovuto ritirare. Sono però fiducioso per il prossimo anno, con il passaggio di categoria in KF, sempre con CRG”.

CRG-2013.jpg

Campionato del Mondo KF:
1. Joyner (Zanardi/Tm) punti 29; 2. Hanley (Art GP/Tm) 29; 3. Verstappen (CRG/Tm) 25; 4. Basz (Tony Kart/Vortex) 25; 5. Nielsen (Kosmic/Tm) 20; 6. Stroll (Zanardi/Tm) 17; 7. Hansen (Tony Kart/Vortex) 17; 8. Convers (Kosmic/Vortex) 16; 9. Boccolacci (Energy/Tm) 16; 10. Stupenkov (Energy/Tm) 15; ...13. Tiene (CRG/Tm) 9; ...16. Palou (CRG/Parilla) 6; 17. Lennox-Lamb (CRG/Tm) 5.

Tutti i risultati sul sito internet www.cikfia.com e www.cikfiachampionship.com.

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
23 novembre 2013

Nelle foto: Foto-1 Max Verstappen; Foto-2 La partenza della finale, a sinistra Verstappen, a destra Joyner; Foto-3 Felice Tiene; Foto-4 Jordon Lennox-Lamb; Foto-5 Tom Joyner (Ph_CRG_Press).

 

CRG-2013.jpg

Max Verstappen recupera lo svantaggio di una sfortunata sessione di prove e si aggiudica con autorità due manches. Il pilota olandese guadagna la prima fila della Prefinale. Bene nelle manches anche Felice Tiene con un 6. posto complessivo, e Jordon Lennox-Lamb, 11.mo. In KF Junior pronto al recupero Dionisios Marcu.

Sakhir (Bahrein). Un grande Max Verstappen, assistito come al solito da un telaio eccellente e vincente come CRG, con il motore TM preparato da GFR, in Bahrein ha ripreso in mano la situazione del Campionato del Mondo KF e sullo spettacolare circuito di Sakhir nelle manches di qualificazione di venerdì ha offerto una bella lezione di competitività, ma anche di carattere e di guida sopraffina.
.

CRG-2013.jpg

Un po’ penalizzato nelle manches in griglia di partenza a causa di una sfortuna sessione di prove, nelle 3 gare della giornata Verstappen ha recuperato in pieno lo svantaggio iniziale aggiudicandosi due splendide vittorie dopo un quinto posto in manche-1. Il suo avversario maggiore si è rivelato il francese Dorian Boccolacci, che comunque Verstappen ha battuto in tutte e due le ultime manches.

VERSTAPPEN IN PRIMA FILA. Per la Prefinale di domani pomeriggio Max Verstappen è riuscito quindi ad assicurarsi la prima fila, una impresa davvero esaltante per il pilota olandese, “re” della stagione con le vittorie già riportate nel Campionato del Mondo KZ, il Campionato Europeo KZ e KF, la WSK Euro Series KZ1 e la WSK Master Series KZ2.

Il suo maggior rivale di campionato, Nicklas Nielsen, in Prefinale partirà dalla 7. posizione. Ben Hanley, terzo in campionato, scatterà dalla 19.ma posizione.

CRG-2013.jpg

BENE ANCHE TIENE E LENNOX. Molto bene è andato anche Felice Tiene, positivo e combattivo in tutte e tre le manches di qualificazione, dove con tre ottavi posti è andato ad occupare una promettente sesta posizione sulla griglia di partenza della Prefinale di domani.

Ha lottato come al solito anche Jordon Lennox-Lamb, stretto però nella bagarre delle gare che ha pagato con la perdita di qualche posizione. Nel ranking generale dopo le manches, Lennox è 11.mo, ma per il pilota inglese non sarà certamente un problema dare fondo a tutte le sue risorse per riportarsi davanti.

CRG-2013.jpg

LA RIMONTA DI DIONISIOS. In KF Junior Dionisios Marcu ha colto dei piazzamenti molto interessanti, fino ad un buon 8. posto nelle 4 manches che ha disputato, insieme a un 11.mo e 12.mo posto rimontando bene rispetto alla sessione di prove. Il ritiro patito nella prima manche di giovedì farà partire però Dionisios un po’ indietro nella sua Prefinale. L’obiettivo prioritario per il pilota romeno è entrare in Finale, dove poi giocarsi il miglior risultato possibile.

IL COMMENTO DI VERSTAPPEN. Dopo le gare di qualificazione, Max Verstappen è apparso chiaramente rinfrancato e più che mai pronto a lottare per il titolo. “Alla partenza della prima manche ho avuto qualche problema - ha dichiarato Verstappen - e sono dovuto andare sulla parte sporca del tracciato raccogliendo un po’ di sabbia, il che mi ha fatto perdere il contatto con i primi quattro. Poi però ho potuto raggiungerli, avevo una buona velocità. Nella seconda manche ho fatto una buona partenza e anche se alcuni settaggi dello chassis non hanno dato i risultati che speravo, sono riuscito a vincere la gara. Nella terza manche, dopo un’altra buona partenza, ho iniziato a guadagnare metri sul leader della gara e all'ultimo giro sono riuscito a sorpassarlo. Tutto sommato è andata bene e i miei rivali più diretti, Nielsen e Hanley, sono un po' più attardati, il che è buono per me. Domani cercheremo di stare davanti a tutti per vincere anche questo campionato”.

Campionato del Mondo KF dopo la prima prova di PF International:
1. Verstappen (CRG/Tm) punti 25; 2. Nielsen (Kosmic/Tm) 20; 3. Hanley (Art GP/Tm) 13; 4. Stupenkov (Energy/Tm) 13; 5. Stroll (Zanardi/Tm) 11; 6. Hansen (Tony Kart/Vortex) 10; 7. Tiene (CRG/Parilla) 9; 8. Hiltbrand (LH/Tm) 8; 9. Boccolacci (Energy/Tm) 7; 10. Palou (CRG/Parilla) 6; 11. Basz (Tony Kart/Vortex) 5; 12. Joyner (Zanardi/Tm) 4; 13. Russell (Kosmic/Tm) 3; 14. Romanov (Energy/Tm) 2; 15. Besancenez (Tony Kart/Tm) 1.

Tutti i risultati sul sito internet www.cikfia.com e www.cikfiachampionship.com.

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
22 novembre 2013

Nelle foto: Foto-1 Max Verstappen; Foto-2 Felice Tiene; Foto-3 Jordon Lennox-Lamb; Foto-4 Marcu Dionisios (Ph_CRG_Press).

 

CRG-2013.jpg

Sul circuito ultra-moderno del Bahrein, in notturna nelle prove di qualificazione di giovedì Max Verstappen, leader di classifica, si piazza nono, con Felice Tiene decimo. Jordon Lennox-Lamb è leggermente più indietro. Inizio sfortunato per Marcu Dionisios nella sua prima manche della giornata nella KF Junior.

Sakhir (Bahrein). Dopo due giornate dedicate alle prove libere, la seconda prova del Campionato del Mondo KF&KF Junior in Bahrein è entrata nel vivo con le prove ufficiali di giovedì, disputate in notturna e per fortuna svolte regolarmente nonostante nella notte un inusuale quanto violento acquazzone avesse prodotto allagamenti in vari punti del tracciato. Tutto risolto comunque, e in tempi da record.
.

CRG-2013.jpg

UNA PISTA DA F1 PER IL KART. Situata nel complesso motoristico che comprende anche il circuito di Formula 1, in un contesto davvero particolare e unico per il karting, questa pista ultra moderna ricca di sali-scendi ha ripreso diversi concetti proprio dal circuito maggiore, a cominciare dalle vie di fuga, larghissime e tutte in asfalto, tanto che sono stati in diversi ad approfittarne con traiettorie non proprie ortodosse. Insomma il primo approccio offre subito molta incertezza per il risultato finale che non è per niente scontato.

CRG-2013.jpg

VERSTAPPEN DI RINCORSA. Le prove ufficiali di giovedì per ora non hanno dato riscontri particolarmente positivi al leader di classifica della CRG Max Verstappen, vincitore della prima prova in Inghilterra, che ha accusato qualche piccolo problema di setup e si è dovuto accontentare del nono posto dopo aver brillato nelle prove libere dei giorni precedenti. Praticamente identico il tempo fatto segnare da Felice Tiene, ad appena un millesimo di secondo dal compagno di squadra. Leggermente più indietro Jordon Lennox-Lamb, a 0.385 dalla pole position. Ma i tre alfieri della CRG, tutti e tre questa volta con il motore TM preparato da “mago” scozzese GFR, contano di recuperare e farsi valere nelle manches di venerdì, che saranno determinanti per guadagnare una buona posizione per la partenza nella fase finale di sabato.

CRG-2013.jpg

DIONISIOS IN KF JUNIOR. Nella KF Junior con la squadra ufficiale CRG è in gara Marcu Dionisios, anche lui equipaggiato con il motore TM ma preparato da Galiffa Racing.

In prova il giovane pilota romeno ha fatto registrare il 23.mo tempo, ma purtroppo ha subito accusato un ritiro per incidente nella prima manches della giornata. Un inizio sfortunato che ora Dionisios dovrà assolutamente riscattare.

In KF la pole position è andata al francese Dorian Boccolacci (Energy), per 2 millesimi su Andreas Sebastian Hansen (Tony Kart), mentre il terzo tempo lo ha ottenuto il maggior rivale di Verstappen in campionato, Nicklas Nielsen (Kosmic). Insomma, sembra proprio che questa gara della KF sia una prova finale del Mondiale tutta da seguire fino all’ultimo giro. In KF Junior la pole position è andata all’inglese Enaam Ahmed (FA Kart).

Campionato del Mondo KF dopo la prima prova di PF International:
1. Verstappen (CRG/Tm) punti 25; 2. Nielsen (Kosmic/Tm) 20; 3. Hanley (Art GP/Tm) 13; 4. Stupenkov (Energy/Tm) 13; 5. Stroll (Zanardi/Tm) 11; 6. Hansen (Tony Kart/Vortex) 10; 7. Tiene (CRG/Parilla) 9; 8. Hiltbrand (LH/Tm) 8; 9. Boccolacci (Energy/Tm) 7; 10. Palou (CRG/Parilla) 6; 11. Basz (Tony Kart/Vortex) 5; 12. Joyner (Zanardi/Tm) 4; 13. Russell (Kosmic/Tm) 3; 14. Romanov (Energy/Tm) 2; 15. Besancenez (Tony Kart/Tm) 1.

Tutti i risultati sul sito internet www.cikfia.com e www.cikfiachampionship.com.

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
21 novembre 2013

Nelle foto: Foto-1 Max Verstappen in Bahrein; Foto-2 Felice Tiene; Foto-3 Jordon Lennox-Lamb; Foto-4 Marcu Dionisios (Ph_CRG_Press).

 

CRG-2013.jpg

CRG verso il Bahrein per l’ultima prova del Campionato del Mondo che si correrà sabato 23 novembre. Max Verstappen si presenta leader di Campionato e determinato a realizzare un en-plein storico! In gara anche Jordon Lennox-Lamb, Felice Tiene e Yuta Shiraishi con la novità tecnica del motore TM. Nella KF Junior a difendere i colori CRG è Marcu Dionisios.

E’ tutto pronto per l’assalto di CRG all’ultimo titolo CIK-FIA che la stagione 2103 mette a disposizione, in Bahrein sulla modernissima pista di Sakhir, per il Campionato del Mondo KF e KF Junior. Un appuntamento di fine anno che la CRG con i suoi piloti e i suoi tecnici affronterà con la consueta professionalità, e con una novità tecnica di rilievo.
.

CRG-2013.jpg

LEADER DI CAMPIONATO CON VERSTAPPEN. In Bahrein CRG si presenta con Max Verstappen leader di campionato dopo la prima prova disputata sul circuito PF International di Brandon, in Inghilterra, dove il campione olandese ha dominato con il telaio CRG e il motore TM preparato da GFR Engines dello scozzese Gordon Finlayson.

Per Verstappen questo sarà l’ultimo appuntamento di una stagione strabiliante, che lo ha già visto vincere il Campionato del Mondo CIK-FIA KZ e i due Campionati Europei CIK-FIA KZ e KF, oltre ad essersi aggiudicato la WSK Euro Series KZ1 e la WSK Master Series KZ2.

Un record per il karting, tanto più importante per essere stato realizzato all’età di 15 anni. L’obiettivo è uno solo, tentare di vincere anche questo titolo e realizzare un en-plein storico!

CRG-2013.jpg

IN BAHREIN NOVITA’ TECNICA. A dar manforte al campione olandese ci saranno anche Jordon Lennox-Lamb e Felice Tiene, che si presentano con una grossa novità: i due piloti in Bahrein avranno infatti a disposizione per la prima volta anche loro il motore TM preparato da GFR, e per loro sarà un’occasione ghiotta per dimostrare al massimo livello tutto il loro valore. Insomma ci saranno anche loro a lottare per il risultato pieno, e chissà quali sorprese potranno arrivare, naturalmente per la gioia di tutti gli appassionati del brand CRG!

In KF in gara con la squadra ufficiale CRG ci sarà anche il giapponese Yuta Shiraishi, mentre in KF Junior sarà impegnato il romeno Marcu Dionisios, anche questi due piloti per la prima volta con il motore TM.

CRG-2013.jpg

GIA’ PRONTI AL 2014. Questo il commento di Euan Jeffery, team manager CRG, alla vigilia di questo appuntamento e già con il pensiero ai programmi CRG per il 2014: “Per l’ultima gara della stagione, così importante per CRG, abbiamo preso la decisione di far correre tutti i nostri piloti con i motori TM. D’altra parte non vogliamo lasciare niente di intentato per portare a casa anche questo titolo del Campionato del Mondo, dopo aver già vinto con Max Verstappen quello della KZ1. Intanto stiamo lavorando anche in funzione del 2014, con il piano dei piloti e i programmi delle gare. Il nostro impegno sarà rivolto come al solito ai Campionati CIK-FIA e alla WSK Euro Series, ma anche al Rotax Euro Challenge che affronteremo con un apposito team ufficiale. Fra qualche settimana saranno svelati i nomi dei piloti che faranno parte della squadra CRG, sia per quanto riguarda i campionati in KZ e KF, dove presenteremo ancora una volta un team importante, che per il campionato Rotax, dove contiamo di fare una presenza di primo piano.”

Campionato del Mondo KF dopo la prima prova:
1. Verstappen (CRG/Tm) punti 25; 2. Nielsen (Kosmic/Tm) 20; 3. Hanley (Art GP/Tm) 13; 4. Stupenkov (Energy/Tm) 13; 5. Stroll (Zanardi/Tm) 11; 6. Hansen (Tony Kart/Vortex) 10; 7. Tiene (CRG/Parilla) 9; 8. Hiltbrand (LH/Tm) 8; 9. Boccolacci (Energy/Tm) 7; 10. Palou (CRG/Parilla) 6; 11. Basz (Tony Kart/Vortex) 5; 12. Joyner (Zanardi/Tm) 4; 13. Russell (Kosmic/Tm) 3; 14. Romanov (Energy/Tm) 2; 15. Besancenez (Tony Kart/Tm) 1.

Tutti i risultati sul sito internet www.cikfia.com e www.cikfiachampionship.com.

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
19 novembre 2013

Nelle foto: Foto1, da sinistra Max Verstappen, Alex Palou, Felice Tiene, Jordon Lennox-Lamb (Ph_Cunaphoto.it). Foto2, Max Verstappen (Ph_Cunaphoto.it). Foto3, Felice Tiene (Ph_Chris Walker). Foto4, Jordon Lennox-Lamb (Ph_Chris Walker).

 

CRG-2013.jpg

Spettacolare show negli USA per il Rotax Max Challenge Grand Finals. CRG partner dell’evento nella categoria DD2, dove a vincere è stato il lituano Juodvirsis sull’americano Wimsett e sullo spagnolo Dalmau Caballer. Diversi i ritiri eccellenti, come i canadesi Cooper, campione nel 2012, e Ouellette, campione nel 2011.

A New Orlenas nella pista di karting di Nola Motorsports Park di Avondale si è concluso con un spettacolare show il Rotax Max Challenge Grand Finals, in una cornice coreografica particolarmente suggestiva e con un grande successo di partecipazione che ha visto CRG partner dell’evento con la fornitura dei telai nella categoria DD2.
.

CRG-2013.jpg

Con il record di quasi 360 piloti provenienti praticamente da tutto il mondo, con i migliori delle selezioni dei campionati nazionali Rotax, il successo è stato pieno anche a livello tecnico, dove proprio nella categoria più prestazionale, la DD2 con le marce, la CRG ha brillato per la competitività e l’affidabilità dei kart che hanno animato la manifestazione in gare contraddistinte da un alto agonismo.

IN DD2 VITTORIA PER JUODVIRSIS. La pioggia caduta a tratti nel weekend di New Orleans ha reso ancor di più impegnativo l’evento, mettendo in difficoltà diversi protagonisti. Alla fine ad aggiudicarsi la vittoria con il telaio CRG in DD2 è stato il lituano Simas Juodvirsis, già campione europeo CIK-FIA della KZ2 nel 2012 e nella WSK Euro Series.

Sul podio sono terminati anche l’americano Joey Wimsett con il secondo posto conquistato in volata sullo spagnolo Oriol Dalmau Caballer.

CRG-2013.jpg

RITIRI ECCELLENTI. Fra i protagonisti più attesi, il canadese originario della Gran Bretagna Ben Cooper, campione in carica e già tre volte vincitore del Grand Finals, è stato costretto al ritiro per incidente dopo aver condotto in testa il primo giro di gara, così come poco dopo ha dovuto ritirarsi anche l’altro canadese Pier-Luc Ouellette, campione nel 2011. Peccato perché sia Cooper che Ouellette si erano subito presentati fra i maggiori candidati alla vittoria anche a New Orlenas dopo aver ottenuto rispettivamente il secondo e terzo posto nelle prove di qualificazione, dove la pole position l’aveva fatta registrare lo statunitense Daniel Formal, altro pilota costretto all’abbandono in Finale.

Piuttosto sfortunato anche il belga Xen de Ruwe, pilota ufficiale CRG nella recente prova mondiale CIK-FIA della KZ2 a Varennes, anche lui ritirato in Finale dopo aver brillato nelle manches di qualificazione con una vittoria e due piazzamenti che lo avevano portato al sesto posto nel ranking delle manches.

CRG-2013.jpg

A rappresentare l’Italia è stato il vincitore della DD2 nazionale Alex Beggi, ma per una serie sfortunata di eventi il pilota italiano non è riuscito a rientrare fra i finalisti nonostante avesse colto un promettente 24.mo tempo assoluto in prova.

I VINCITORI DELLE ALTRE CATEGORIE. Nelle altre categorie del Rotax Max Challenge Grand Finals, si sono imposti l’inglese Oliver Hodgson nella Senior, il sudafricano Cristiano Mongado nella DD2 Masters, l’americano Juan Correa nella Junior, mentre nelle più piccole delle categorie hanno prevalso l’americano David Malukas nella Mini Max e l’altro americano Dylan Tavella nella Micro Max.

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
18 novembre 2013

Nelle foto:
Foto-1, Juodvirsis vincitore con il telaio CRG del Rotax Max Challenge Grand Finals in DD2.
Foto-2, Il podio della DD2 al Rotax Grand Finals, Juodvirsis (al centro) fra Wimsett e Dalmau Caballer.
Foto-3, I canadesi Cooper (di spalle) e Ouellette al Rotax Grand Finals.
Foto-4, Alex Beggi, rappresentate italiano al Rotax Grand Finals.
(Ph Media RMCGF BRP).

 

CRG-2013.jpg

Davide Forè con il team DTK su CRG-Tm si aggiudica il 42. Trofeo delle Industrie con il successo in KZ2 e la conquista del Trofeo assoluto “Memorial Carlo Fabi”. Per i colori CRG sul podio anche Marcel Mueller su CRG-Modena. Jorrit Pex di CRG Holland si piazza quarto. Nella 60 Mini Gamoto sfiora il podio con Muizzuddin.

Ancora una gran bella vittoria per i colori CRG con un’altra affermazione internazionale in KZ2, e questa volta con Davide Forè in gara con il team DTK al 42. Trofeo delle Industrie organizzato dal Parma Karting al South Garda Karting di Lonato.
.

CRG-2013.jpg

Il pilota italiano su CRG-Tm ha potuto così togliersi una bella soddisfazione e coronare al meglio questa stagione agonistica che lo ha visto impegnato soprattutto con il team polacco DTK, con il quale si era già distinto nel 2013 con una vittoria nell’ultima prova della WSK Euro Series a Genk e conquistato la pole posizione al Campionato del Mondo di Varennes.

FORE’, SUCCESSO IMPORTANTE. Un successo importante e meritato quello ottenuto dal quattro volte campione del mondo Davide Forè al 42.mo Trofeo delle Industrie, con la vittoria conquistata in KZ2 e anche del Trofeo assoluto “Memorial Carlo Fabi” in un weekend difficile anche per le condizioni meteo non proprio favorevoli, ma condotto sempre da protagonista di fronte ad una concorrenza di livello internazionale formata anche dal compagno di colori Jorrit Pex di CRG Holland, tre volte Campione Tedesco e Campione Europeo e WSK Euro Series 2012, oltre all’altro ex Campione Europeo Roberto Toninelli su Birel e diversi altri piloti di valore internazionale come Marcel Mueller su CRG-Modena, Andrea Dalè su CRG-Tm, Marco Zanchetta su Maranello.

“Sono molto contento, è finita bene – ha detto un raggiante Forè poco dopo il suo vittorioso arrivo – è stato un bellissimo weekend. Ho ottenuto una bella vittoria che mi serviva anche a livello psicologico dopo essere andato vicino a molti altri successi quest’anno, come la settimana scorsa alla WSK Final Cup dove mi è sfuggita la vittoria proprio all’ultima curva, o per sfortunati contatti di gara come al recente Campionato del Mondo. Al Trofeo delle Industrie ho solamente mancato la pole position sotto l’acqua, poi ho vinto tutte e due le mie manches di qualificazione, la Prefinale e quindi la Finale dove sono riuscito a mantenere i metri di vantaggio sufficienti a tagliare il traguardo per primo. Ora in chiusura di stagione mi attende un altro importante appuntamento a Las Vegas, con CRG USA, e poi in Brasile per la 500 Miglia e la gara internazionale in KZ2.”

CRG-2013.jpg

DOPPIO PODIO CRG. Meritava certamente qualcosa di più invece Jorrit Pex di CRG Holland, autore di una splendida pole position e di una vittoria di manche, poi secondo in Prefinale, mentre in Finale si è dovuto accontentare della quarta posizione. Pex sul traguardo è stato preceduto da Marcel Mueller (CRG-Modena) che così con Forè è riuscito a regalare ai colori CRG un doppio podio. Al secondo posto si è classificato Roberto Toninelli (Birel).

Nella top-ten anche Andrea Dalè, su CRG-Tm, giunto ottavo dopo essersi rivelato fra i maggiori protagonisti del weekend.

GAMOTO SFIORA IL PODIO. I telai CRG con il modello Hero si sono messi in luce anche nella più piccola delle categorie impegnate nel 42.mo Trofeo delle Industrie, la 60 Mini, con il team Gamoto Racing che fra i suoi piloti ha visto lottare per il podio Abdul Gafar Muizzuddin, alla fine quinto nella gara conclusiva dopo che il pilota malese si era piazzato secondo in Prefinale.

La Classifica Finale del 42. Trofeo delle Industrie in KZ2.

1. Davide Forè (CRG-Tm)
2. Roberto Toninelli (Birel-Tm) 1.054
3. Marcel Mueller (CRG-Tm) 4.834
4. Jorrit Pex (CRG-Tm) 5.129
5. Enrico Bernardotto (Maranello-Tm) 6.780
6. Lorenzo Lapina (Maranello-Modena) 7.389
7. Paolo Bonetti (Tony Kart-Vortex) 8.417
8. Andrea Dalè (CRG-Tm) 8.571
9. Maxa Radim (Praga-Parilla) 12.567
10. Luca Bombardelli (CKR-Tm) 12.765

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
15 novembre 2013

CRG-2013.jpg

Nelle foto:
Foto-1. Davide Forè vittorioso sul traguardo del 42mo Trofeo delle Industrie;
Foto-2. Doppio podio CRG in KZ2 al 42.mo Trofeo delle Industrie, con Davide Forè (al centro) e Marcel Mueller (a destra). A sinistra Roberto Toninelli.
Foto-3. Jorrit Pex di CRG Holland, quarto.
Foto-4. Davide Forè e il kart CRG Puffo ricevuto in premio per la vittoria assoluta del Trofeo “Memorial Carlo Fabi”.
(Ph. Michele Panzera Sportinphoto)

 

CRG-2013.jpg

CRG è partner Rotax nell’evento mondiale Grand Finals che si disputa negli USA in Louisiana, a New Orleans, con la fornitura dei telai nella categoria più prestazionale, la DD2. Il Rotax Max Challenge Grand Finals è l’evento internazionale per eccellenza, sono presenti 288 piloti provenienti da quasi 60 nazioni.

CRG è protagonista del Rotax Max Challenge Grand Finals 2013, negli USA in Louisiana, New Orleans, in un evento CIK-FIA che si annuncia fra i più grandi del già prestigioso Grand Finals Rotax per il trofeo monomarca più importante e diffuso al mondo, che fra l’altro quest’anno festeggia i 30 anni di storia dei motori Rotax nel karting.
.

CRG-2013.jpg

CRG PARTNER ROTAX IN DD2. CRG è partner tecnico dell’evento ed è fornitrice dei telai nella categoria più prestazionale, la DD2 con il cambio, che rappresenta al meglio la competitività della casa italiana.

CRG è leader a livello mondiale nella costruzione e distribuzione di kart, grazie alla costante ricerca di nuove soluzioni e all’alta qualità dei suoi prodotti, caratteristiche che hanno sempre contraddistinto il brand CRG, che vanta 75 titoli internazionali CIK-FIA ottenuti in 35 anni di attività.

La gamma dei prodotti CRG è in grado di soddisfare ogni richiesta, anche le più particolari: dai kart creati per piloti molto giovani fino ai kart da competizione, sviluppati per piloti con vari livelli di esperienza per soddisfare sia il principiante che il pilota professionista. I telai CRG sono scelti da piloti di tutto il mondo e la rete di distribuzione CRG è in continua espansione, con oltre 70 importatori dislocati nei cinque continenti.

GRAND FINALS, EVENTO PLANETARIO. Saranno in totale 288 i piloti presenti nelle 4 categorie della manifestazione, che comprende la Junior, Max, DD2 Masters e appunto la DD2 per piloti dai 15 anni in su, con 72 concorrenti impegnati con i telai CRG, per un totale di circa 60 nazioni rappresentate, praticamente tutto il mondo con i migliori piloti dei campionati nazionali del “pianeta” Rotax. Sede dell’evento a New Orleans è la struttura di Nola Motorsports Park di Avondale, sulla pista di kart di 1.531 metri. Per il terzo anno consecutivo saranno impegnati nella manifestazione anche i giovanissimi delle categorie Micro e Mini, con piloti provenienti dagli Stati Uniti, Canada e Messico.

MOLTI PRETENDENTI AL TITOLO. Fra i 72 iscritti nella DD2 con i telai CRG e i molti pretendenti al titolo, spicca la presenza del tre volte campione internazionale Grand Finals Rotax, il canadese originario della Gran Bretagna Ben Cooper, campione in carica della DD2, insieme all’altro forte pilota del Canada Pier-Luc Ouellette, campione nella DD2 del 2011. A rappresentare i colori italiani è Alex Beggi, vincitore del Trofeo Rotax Italia 2013.

Questo il commento di Giancarlo Tinini, presidente della CRG, alla vigilia del Grand Finals Rotax: “La collaborazione tra CRG e Rotax è consolidata da vari anni e questo è il motivo per cui abbiamo deciso di essere partner per il Rotax Grand Finals anche nel 2013. Questo evento celebra quello che al giorno d'oggi è il più conosciuto campionato monomarca a livello mondiale. CRG e Rotax desiderano portare avanti l'idea delle competizioni aperte a tutti i piloti in giro per il mondo e, al momento, le Grand Finals sono l'unico evento accreditato CIK-FIA in grado di rappresentare tutti e cinque i continenti in quella che sta diventando la gara più importante nel mondo dei kart. Quest'anno l'evento sarà ancora più interessante, dal momento che finalmente dopo molti anni ci sarà una gara internazionale con kart in presa diretta negli Stati Uniti. La scelta di dare a tutti i partecipanti lo stesso materiale renderà inoltre la gara ancora più affascinante, dato che tutti i piloti partiranno realmente dallo stesso livello e potranno mostrare in pista le loro doti di guida.”

CRG-2013.jpg

Il programma della manifestazione inizia mercoledì 13 novembre con le prove ufficiali, giovedì 14 e venerdì 15 novembre si disputano le manches di qualificazione, sabato 16 novembre le Prefinali e Finali.

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
12 novembre 2013

Nelle foto:
Foto-1, Il telaio CRG Rotax DD2 nella nuova grafica per l’evento mondiale Rotax Max Challenge Grand Finals a New Orleans.
Foto-2, I telai CRG Rotax DD2 pronti per la Grand Finals.
Foto-3, Tecnici CRG a New Orleans
(Ph_Cody Schindel/CanadianKartingNews.com).

 

CRG-2013.jpg

Il pilota italiano si fa sorprendere in vista dell’arrivo e si deve accontentare del secondo posto. Ottima ancora una volta la competitività del telaio CRG protagonista con Forè anche nella gara conclusiva delle serie WSK. In KFJ Dionisios e Kostantinos restano fuori dalla Finale per incidenti. Nella 60 Mini il migliore fra i piloti su CRG/Hero è Noah Watt di Gamoto Racing.

Castelletto di Branduzzo (Pavia, Italia). E’ mancata la vittoria a Davide Forè per poter essere pienamente soddisfatto al termine di un weekend vissuto sempre da protagonista nell’appuntamento della WSK Final Cup di Castelletto di Branduzzo. Al pilota italiano su CRG-Tm del team DTK è sfuggito dalle mani un successo già annunciato a una curva dal termine della Finale, dopo un bel duello con Hajek al quale era riuscito a soffiare la prima posizione fin dalle prime battute della gara.

L’epilogo della Finale è stato avvincente ma davvero poco felice per Davide Forè, quando ormai in vista del traguardo non è riuscito a contenere l’attacco di Hajek che è così andato a conquistare la vittoria, mentre Forè non ha potuto far altro che concludere sulla scia del pilota della repubblica Ceca.

A Castelletto, dopo aver sfiorato la pole position per soli due millesimi di secondo, Forè si era confermato protagonista anche nelle manches di qualificazione con il secondo posto assoluto e poi nella Prefinale dove anche qui aveva concluso al secondo posto.
.

CRG-2013.jpg

In Finale si è alternato più volte in testa alla gara con Hajek, con Forè che negli ultimi 7 giri ha condotto sempre in testa fino all’ultima curva. Ha comunque conquistato comunque un podio più che meritato, con la seconda posizione davanti a Mirko Torsellini.

Nella top ten dell’arrivo della WSK Final Cup i colori CRG comprendono anche l’austriaco Marcel Mueller, autore di una buona gara conclusa al decimo posto.

Una bella finale comunque quella della KZ2 vista a Castelletto di Branduzzo, con il telaio CRG ancora una volta in grande evidenza in questo evento internazionale che ha chiuso la stagione delle serie WSK, dove la casa italiana ha ottenuto anche quest’anno grandi soddisfazioni con i titoli conquistati da Max Verstappen nell’Euro Series KZ1 e nella WSK Master Series KZ2, oltre alle vittorie di tappa di Felice Tiene nella WSK Euro Series a Zuera in KF e dello stesso Davide Forè a Genk in KZ1.

Questo il commento a caldo di Davide Forè: “Sono stato proprio un... pirla. Ho fatto una bellissima gara, è stata una Finale molto combattuta ma devo dire anche molto sportiva. Ho visto che avevo qualche metro di vantaggio proprio nell’ultimo giro dopo aver forzato molto nei giri precedenti, e nella frenata prima del tornante di destra sono arrivato troppo lungo e non sono stato stretto come dovevo. Qui Hajek mi si è avvicinato e nella doppia curva prima del traguardo sapevo che il mio rivale ci avrebbe provato ma non immaginavo che fosse così vicino, si è lanciato e gli è andata bene. Ma l’errore è stato mio, non tanto in quel punto finale ma nel tornate precedente. Una vittoria regalata...”

CRG-2013.jpg

DIONISIOS E KOSTANTINOS IN KFJ BLOCCATI DA INCIDENTI

Nella KF Junior dove erano presenti i colori ufficiali CRG al debutto con i motori TM di Galiffa Kart, Marcu Dionisios e Kostantinos non sono purtroppo riusciti a qualificarsi per la Finale per gli incidenti di cui sono rimasti vittima in Prefinale. Dispiaciuto soprattutto Dionisios che nella sua Prefinale è arrivato 18.mo ed a una sola posizione dalla qualificazione per la Finale. Positiva comunque l’esperienza per il greco Kostantinos, proveniente dalla 60 Mini e al suo esordio in KFJ.

Nella combattutissima categoria dei più piccoli, il migliore fra i piloti Gamoto Racing impegnati su CRG/Hero della 60 Mini, si è rivelato Noah Watt, quarto, con Abdul Muizzuddin settimo e Fetisov Bogdan al nono posto, mentre Nazim Azman ha chiuso in 13.ma posizione. Ivan Grigorev di DR Racing si è piazzato 18.mo, Leandro Anderruti di Lindi Rancing 19.mo.

WSK Final Cup, la classifica finale KZ2:
1. Patrik Hajek (Praga-Parilla)
2. Davide Forè (CRG-Tm) 0.111
3. Mirko Torsellini (Art GP-Tm) 1.074
4. Ricardo Romkema (Energy-Tm) 1.290
5. Sauro Cesetti (Top Kart-Tm) 2.239
6. Lorenzo Camplese (Intrepid-Tm) 2.635
7. Jonathan Thonon (Praga-Parilla) 4.797
8. Alexander Schmitz (Tony-Vortex) 5.710
9. Alexandre Arrue (Praga-Parille) 7.192
10. Marcel Mueller (CRG-Modena) 8.013

CRG-2013.jpg

In KFJ la Finale è andata a Robert Shwartzman (Tony Kart-Tm), in KF a Callum Ilott (Zanardi-Parilla), nella 60 Mini a Giuseppe Fusco (Lenzo-Lke).

Tutti i risultati su www.wskarting.it

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
3 novembre 2013

Nelle foto: Foto-1, Davide Forè su CRG-Tm in testa alla Finale della WSK Final Cup; Foto-2, Davide Forè (a sinistra) sul podio: Foto-3, Marcu Dionision in KF Junior; Foto 4, Kostantinos (Ph. CRG Press).

 

CRG-2013.jpg

Le manches di qualificazione in KZ2 confermano le prestazioni vincenti di Davide Forè su CRG-Tm del Team DTK che ha guadagnato la prima fila per la Prefinale. Sfortunata la qualificazione di Dionisios e Kostantinos in KF Junior. Nella 60 Mini nella top ten i piloti di Gamoto Racing Bogdan e Muizzuddin su CRG/Hero.

Prima fila per Davide Forè e candidato alla vittoria. E’ questo il primo responso in KZ2 della combattuta vigilia della WSK Final Cup nell’ultima prova della stagione per la serie WSK che a Castelletto di Branduzzo vuole celebrare i suoi campioni. Il pilota italiano, in gara su CRG-TM con il team DTK per il quale ha corso praticamente tutta la stagione, a Castelletto si è già espresso in maniera superba nelle prove e poi nelle manches di qualificazione, tanto da conquistare appunto la prima fila per la Prefinale.
.

Dopo aver sfiorato la pole position in prova piazzandosi a soli 2 millesimi di secondo da Mirko Torsellini che da questa prova corre per Art GP, Davide Forè è stato protagonista assoluto anche nelle tre manche di qualificazione con una vittoria, un secondo e un terzo posto. Insomma sempre davanti e pronto a disputare una promettente fase finale che domenica dovrà decretare il suo vincitore. L’impegno per Forè ora è rappresentato dalla Prefinale del mattino di domenica, da dove scatta in prima fila insieme al rivale più temibile, Patrik Hajek autore di due vittorie e di un secondo posto, e poi la Finale del pomeriggio.

CRG-2013.jpg

IN KFJ INDIETRO DIONISIOS E KOSTANTINOS

Decisamente sfortunati invece i due giovani piloti del team ufficiale CRG impegnati nella KF Junior, il romeno Marcu Dionisios e il greco Kostantinos al suo esordio in KFJ, ambedue su CRG-Tm e piuttosto indietro nel ranking delle manches di qualificazione. Dionisios ha sofferto di qualche problema tecnico e soprattutto di un paio di incidenti di gara che lo hanno penalizzato, così come Kostantinos che addirittura ha dovuto rinunciare a disputare l’ultima manche per il dolore ad un braccio in un incidente in partenza. I due piloti saranno comunque al via della Prefinale con l’obiettivo di qualificarsi per la Finale.

In KF Junior il migliore nelle manche di qualificazione si è rivelato Alessio Lorandi (Tony Kart-Parilla), in KF Matteo Viganò (Top Kart-Parilla), nella 60 Mini Marciej Szyszko (Kosmic-Lke). Il risultato delle manches premia anche due dei piloti del team Gamoto Racing nella top ten dei 49 partecipanti della 60 Mini: Fetisov Bogdan quarto e Abdul Gafar Muizzuddin settimo, ambedue su CRG/Hero-Lke.

WSK Final Cup, la classifica dopo le manches di qualificazione KZ2:

1. Patrik Hajek (Praga-Parilla)
2. Davide Forè (CRG-Tm)
3. Sauro Cesetti (Top Kart-Tm)
4. Ricardo Romkema (Energy-Tm)
5. Jonathan Thonon (Praga-Parilla)
6. Marcel Mueller (CRG-Modena)
7. Alexander Schmitz (Tony-Vortex)
8. Alexander Arrue (Praga-Parille)
9. Bartosz Idzkowski
10. Nikita Pukhov (Energfy-Tm)

CRG-2013.jpg

Il programma della WSK Final Cup di Castelletto di Branduzzo: ore 10.50 Prefinali KF Junior; ore 11.30 Prefinale KF; ore 12.00 Prefinale 60 Mini; ore 12.30 Prefinale KZ2; ore 14.00 Finale 60 Mini; ore 14.30 Finale KF; ore 15.00 Finale KFJ; ore 15.30 Finale KZ2.

Tutti i risultati su www.wskarting.it

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
2 novembre 2013

Nelle foto: Foto-1, Davide Forè su CRG-Tm in una manche di qualificazione della KZ2; Foto-2, Marcu Dionisios in KF Junior; Foto-3, Kostantinos in KF Junior (Ph. Davide Pastanella).

 

CRG-2013.jpg

FORE' VELOCISSIMO IN KZ2
Nell’ultima prova di stagione della WSK Final Cup, CRG si presenta nella KF Junior con Dionisios e Kostantinos con i motori TM preparati da Galiffa Kart. In KZ2 Forè fra i maggiori protagonisti nelle prove.

Grande affollamento a Castelletto di Branduzzo per l’ultima gara dell’anno della serie WSK, con oltre 170 piloti presenti nella prova unica della WSK Final Cup, utile anche a molti per provare materiale nuovo in vista della prossima stagione. E’ così anche per CRG, che nella KF Junior si presenta con il romeno Marcu Dionisios e il greco Kostantinos equipaggiati con il motore Tm preparato da Galiffa Kart.
.

In KZ2 i colori CRG sono rappresentati da Davide Forè con il team polacco DTK, mentre nella 60 Mini come di consueto è numerosa la pattuglia di Gamoto Racing con i telai CRG/Hero, con il malese Abdul Gafar Muizzuddin reduce dalla vittoria nell’ultima gara del Campionato Italiano, insieme a Noah Watt, Nazim Azman, Fetisov Bogdan e Johany Arsh.

IN KZ2 FORE’ SUBITO FRA I MAGGIORI PROTAGONISTI
Intanto l’attenzione maggiore in KZ2 l’ha ricevuta Davide Forè, su CRG-Tm del team DTK, velocissimo nelle prove e ben determinato a cogliere un risultato di prestigio in quest’ultima prova della WSK.

Dall’inizio del weekend nelle prove libere di Castelletto, Forè ha girato con tempi di rilievo evidenziando costantemente la sua performance con il miglior crono, e anche nelle prove di qualificazione è stato protagonista assoluto mancando alla fine per soli 2 millesimi di secondo la pole position.

“Dopo essere stato il più veloce sia nella giornata di giovedì che in quella di venerdì, ero sicuro di poter guadagnare la pole position – ha dichiarato Davide Forè al termine delle prove ufficiali – ma purtroppo nelle ultime due curve non mi è entrata la quarta marcia e ho tagliato il traguardo in terza. Un inconveniente che mi ha penalizzato sul tempo finale che avrei potuto abbassare in un paio di decimi. Conto però di rifarmi nelle due manches di domani per guadagnare la migliore posizione di partenza per la fase finale.”

CRG-2013.jpg

Il programma di Castelletto prosegue appunto sabato 2 novembre con le manches di qualificazione e domenica 3 novembre con le Prefinali e le Finali di ogni categoria.

WSK Final Cup, i migliori tempi delle prove di qualificazione KZ2:

1. Mirko Torsellini (Art GP-Tm) 46”835
2. Davide Forè (CRG-Tm) 46”837
3. Patrik Hajek (Praga-Parilla) 46”848
4. Alexander Schmitz (Tony-Vortex) 46”861
5. Marcel Mueller (CRG-Modena) 46”889
6. Sauro Cesetti (Top Kart-Tm) 46”922
7. Lorenzo Camplese (Intrepid-Tm) 46”924
8. Jonathan Thonon (Praga-Parilla) 46”934
9. Bartosz Idzkowki (CRG-Tm) 47”089
10. Ricardo Romkema (Energy-Tm) 47”137

CRG-2013.jpg

Tutti i risultati su www.wskarting.it

Ufficio Stampa
CRG SpA
www.kartcrg.com
1 novembre 2013

Nelle foto: Foto-1, Davide Forè su CRG-Tm a Castelletto in KZ2; Foto-2, Marcu Dionisios su CRG-Tm in KF Junior; Foto-3, Kostantinos su CRG-Tm in KF Junior (Ph. Davide Pastanella).

 
TUTTE LE NOTIZIE :